Abbondanza e Fortuna come Virtù


Negli ultimi tempi con il gruppo di ricerca sulle energie sottili, abbiamo fatto alcune esperienze interessanti. Si è trattato di una serie di esperimenti per vedere quali centri energetici sottili si attivavano in risposta a quale Virtù. I risultati sull’Abbondanza e sulla Fortuna hanno aperto profondi spunti di riflessione che qui vi riporto.

Premetto che gli esperimenti sono stati fatti in modo da escludere eventuali contaminazioni con energie disfunzionali o visioni errate della Virtù in questione, e che i risultati seppur con leggere differenze sono sempre gli stessi anche con persone differenti.

ABBONDANZA

Attiva*: Chakra di Base; Chakra Sessuale; Ajna; Chakra della Fronte; Canale Tellurico.

Manda in rilascio*: I Plessi Solari.

L’abbondanza dipende da molti fattori, ma sopratutto dalla capacità di far fruttare le occasioni di abbondanza che possono arrivarci, i Chakra di Base e Sessuale insieme al Canale Tellurico ci danno il radicamento, la stabilità anche mentali necessarie, mentre Ajna e Fronte sono quella chiarezza di intenti e forza di volontà che ci aiutano a perseguire i nostri obiettivi. Alcuni legano l’abbondanza alla Fortuna, e chiedono Abbondanza a Dio aspettando di vincere alla lotteria. Ma quella è un altra cosa.. l’Abbondanza è una Virtù che nasce dalla nostra capacità di crearla qui su questa terra e si rivolge a tutti gli ambiti della vita.

Mi viene spesso chiesto da molti clienti di fare lavori sull’Abbondanza economica, ma quello che succede sempre è che: se la persona ha il Coraggio, la Volontà di cogliere le occasioni che le si presentano, e se ha la capacità e l’intelligenza di gestire quelle occasioni come va fatto, l’Abbondanza arriva. Negli altri casi ci sono varie tematiche che la persona ha bisogno di superare, fra cui:

La paura dell’Abbondanza.

Mancanza di autostima e pensiero di non meritare abbondanza.

L’obbligo di privarsi di tutto pur di darlo agli altri, la necessità compulsiva di salvare il mondo che nasce sempre da una mancanza di autostima.

La paura della punizione divina in quanto c’è la credenza che l’abbondanza sia il male.

Torniamo ad osservare l’attivazione che si produce nel corpo di luce dalla canalizzazione dell’Abbondanza, vediamo abbastanza chiaramente come questa stimoli gli attributi di radicamento e presenza mentale, la forza di portare avanti le proprie idee e anche la visione necessaria a capire quando farlo e quando è bene cambiare strada. Insomma ha a che fare con la capacità di gestire la propria vita da protagonisti. Come in quel vecchio detto “aiutati che il cielo ti aiuta” l’Abbondanza ci suggerisce per realizzarla di non restare fermi aspettando il miracolo, ma di darci da fare attivamente.

.

FORTUNA

Attiva*: Chakra della Corona Anteriore e Centrale; Chakra della Gola.

Manda in rilascio*: I Plessi Solari.

La fortuna non è una mera casualità, ma rappresenta le richieste spirituali anche inconsce che emaniamo costantemente attraverso i Chakra della Corona Centrale e Anteriore che sono legati alla creazione spirituale e alla proiezione dell’energia nel futuro. Il Chakra della Gola entra in gioco perché come molte tradizioni spirituali ricordano le parole hanno potere – sono le parole che usiamo per definire la nostra vita e che altre persone, altri Esseri Divini testimoniano a definire quello che incontriamo nella vita. Parliamo sempre in negativo? Proiettiamo drammi anche quando non è necessario? Sfogarsi va bene, ma un conto è sfogarsi e un altra cosa è proiettare sempre parole di dramma e paura. Sono queste a minare la Fortuna (intesa come campo energetico), siamo noi e nient’altro.

Ma cosa si intende per Virtù della Fortuna? Abbiamo visto che la fortuna è legata alla creazione spirituale, quindi più che avere a che fare con il vincere al lotto la Fortuna è quella capacità di attirare gli eventi e le coincidenze che ci aiutano a progredire nella strada che abbiamo scelto. Nulla di più, nulla di meno.

Molti anni fa il naturopata dal quale andavo ebbe un infarto, ma successe mentre era in auto con un infermiere, un cardiologo, un altro medico, e si trovavano vicini ad un ospedale. Non gli fu possibile evitare quell’evento, ma Fortuna volle che avvenne nel migliore dei modi.

Pensiamo all’aspetto pratico nella vita di tutti i giorni, (ok lo so, state pensando che se siete molto fortunati vivete di rendita per il resto della vostra vita!) ma immaginate invece quella rete di situazioni comuni che vi rendono la vita più leggera in base alla direzione che abbiamo scelto di intraprendere.

Che cosa limita la Fortuna?

La convinzione di non meritare.

La credenza che ad una fortuna (riferita a grandi eventi come vincere al lotto) debba seguire una sfortuna. Questa convinzione finisce per velare di paura ciò che intuitivamente proiettiamo attraverso i chakra della Corona e Corona Anteriore come manifestazione.

Tutto quello che ci fa proiettare paura al posto della Fiducia (altra Virtù) nel domani e nell’aiuto sempre presente del mondo spirituale.

C’è poi una Virtù che fa da supporto alla Fortuna: La Gioia. Che quando viene proiettata dal Cuore è una bomba in termini di energia e attiva tantissime strutture nel corpo sottile tali da poter letteralmente cambiare una persona. Per alcuni questa potenza è semplicemente eccessiva e non potendola gestire se ne allontanano, altri invece lavorano su se stessi e senza rendersene conto sviluppano le facoltà che permettono loro di vivere realmente nella Gioia. Molti bambini che stanno nascendo in questi anni canalizzano una forma molto pura di Gioia in modo del tutto spontaneo, questo però si scontra con le informazioni memorizzate nel DNA che guardano con sospetto alla Gioia e parlano invece di sofferenza necessaria e dramma. Questo conflitto fra l’essenza dei nuovi nati e le memorie del DNA causa qualche volta dei problemi, perché il corpo non riesce a sostenere l’energia che si vuole incarnare, il DNA non sa come fare. Questo nelle persone dotate di talento psichico è abbastanza comune e molte di esse hanno avuto un infanzia costellata di malattie e problemi. Ma come Anime scegliamo di incarnarci anche per questo motivo, per trasformare le memorie del DNA e aiutare tutta la famiglia, tutti gli antenati, semplicemente vivendo incarnati in questa terra e trasformando i disagi in punti di forza.

Sottolineo che si parla della Gioia del Cuore, quella autentica, che è ben diversa dalla gioia perversa e psicotica di una persona in preda a disagi mentali che prova piacere nel causare dolore. Gioia e piacere sono due strutture differenti. La Gioia quando viene sperimentata innesca il piacere, ma anche altre esperienze innescano il piacere e non tutte sono positive.

.

* Nota.

Per “Attiva” si intende che il chakra corrispondente si potenzia, aumenta la sua attività e la capacità di gestire la propria area di competenza. Questo avviene a volte dopo una fase iniziale in cui rilascia energie disfunzionali.

Per “Manda in rilascio” invece il chakra tende subito a buttare fuori una grande quantità di energie disfunzionali e poi riduce le sue funzioni, entrando in uno stato di calma. I Plessi Solari sono legati alla funzione nel corpo di luce di assimilare e smaltire energia, sia a livello fisico (digestione del cibo) sia emozionalmente (digerire un arrabbiatura, ecc..). Fortuna e Abbondanza sembrano chiedere come requisito il lasciar andare le situazioni che ci appesantiscono.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.