Alleniamo la capacità di visualizzare. Parte II: Due semplici esercizi per allenare la mente.


Nello scorso articolo abbiamo analizzato la fantasia come serbatoio di immagini che il nostro inconscio usa nelle visualizzazioni spontanee. Ora invece affrontiamo un secondo aspetto della faccenda, la vera e propria capacità di creare immagini volute nella mente. Questo ci permette di gestire la nostra energia sottile, letteralmente di darle forma ed indirizzarla, di creare forme pensiero.

Molti di voi conoscono un famoso esercizio di Tai Chi in cui dopo una combinazione di esercizi fisici e respiratori per far rilassare i praticanti ci si focalizza nel creare una sfera di luce fra le mani, finchè si comincia a percepirla fisicamente. Ebbene questo significa creare una forma pensiero, ovvero dare un corpo di energia sottile ai propri pensieri.

Il primo passo per fare questo è visualizzare, cosa che possiamo facilmente allenarci a fare vediamo come:

Esercizio 1
Crea e mantieni per 10 secondi le seguenti immagini mentali:

      1 una persona a cui hai telefonato
      2 una pietanza che ti piace molto
      3 un emozione positiva che hai vissuto
      4 un negozio dove sei entrato di recente
      5 un animale domestico che hai visto ultimamente

Esercizio 2
Prendi carta, matita e metti da parte il computer. Scrivere su carta e matita rende più facile memorizzare. Ora scrivi 10 concetti astratti a caso (es fedeltà). Osserva il foglio ed uno alla volta trasforma questi concetti in una forma concreta (es cane) tenendoli nella mente per 10 secondi.

Allenamento
Nel quotidiano allenati ad immaginare i più disparati oggetti, i libri che hai letto, i film che ti hanno ispirato, le immagini (fotografie, quadri) che ti hanno colpito riproducendoli. Se a questi è associata una sensazione come il piacere sarà più facile.

Ad esempio se ti piacciono le mele e stai aspettando di essere ricevuto dal medico, metti via il cellulare e immagina di avere fra le tue mani una mela. Immagina di ruotarla ed osservarla. Di che colore è? Ha delle imperfezioni? Se la assaggi che sapore ha?

Suggerimento
Prendi questi esercizi con comodità e rilassatezza come farebbe un gatto molto pigro ma con volontà “voglio farlo: lo faccio ora ed il domani si vedrà”.

Se ti sforzi di ripeterli inflessibilmente tutti i giorni alla stessa ora puoi star certo che ti stancherai presto e finirai per abbandonarli.

Se li prendi come un gioco da fare “gratuitamente” quando hai voglia, per poco tempo, ti stai votando al successo. Qualche volta non ne avrai voglia e andrà tutto bene (oggi si, domani si vedrà). Ricordati di farli con gentilezza verso te stesso. Senza costringerti otterrai molti più risultati.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.