Capire l’energia planetaria


Capire l’energia planetaria

Per capire cos’è l’energia planetaria di cui si parla nella TRP bisogna mettere da parte lenergia planetaria‘astrologia e osservare l’essere umano da un punto di vista più ampio. Noi siamo un sistema solare in miniatura, questa è un affermazione molto più che metaforica, rispecchia la natura sottile dei corpi energetici. Ogni persona ha un “motore” di risonanza planetaria, come se in ciascuno di noi ci fosse un campo energetico che è in costante risonanza con i campi energetici planetari. Esiste un “motore” per ogni pianeta, e il loro funzionamento viene programmato in alcuni momenti salienti, dal concepimento, alla nascita, e poi nei momenti più importanti della vita infantile.

Queste programmazioni sono imprint che registrano nella memoria del corpo sottile tutta una serie di informazioni, fra cui le memorie del campo di coscienza della famiglia (modo di vivere l’affettività, relazioni stabili o instabili, i rapporti fra genitori, segreti di famiglia, ecc) ma anche l’equilibrio energetico dei pianeti stessi (carta astrale), lo stato dell’energia ambientale, e tutta una vasta serie di fattori.

Queste programmazioni però sono modificabili. Questo è il punto su cui battono tutte le tecniche olistiche moderne. È possibile modificare e riprogrammare il “pacchetto” di energia e informazioni con cui nasciamo. La riprogrammazione – a me piace di più il termine ricalibrazione, sblocca letteralmente il potenziale trattenuto nelle programmazioni disfunzionali e si può manifestare nel presente in forma di incrementate capacità, consapevolezza e potenziale.

–continua


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.