Cercando di fare un po’ di chiarezza e smontare qualche paura


Ok te lo dico subito, NO, il vaccino non ti toglie l’anima. E si è lavorabile con le energie sottili, il prana, ecc.. lo dico alla fine, ma ti serve prima capire che siamo immersi nella paura e nella psicosi e che questa ti può azzerare il potere di agire (etericamente, con le forze eteriche). Scrivo questa spiegazione, lunga e tediosa in risposta ad un messaggio apocalittico girato ultimamente.

avvertenza-> Se poi dato che il sottoscritto in quanto ritiene terribilmente errata questa affermazione, che il vaccino o meglio la terapia genetica crei danni all’anima irrimediabili, sia per questo in combutta con una qualche forma deviata di massoneria, di oligarca tecnocratico-esoterista, di alieno, o di forza del male cosmico assoluto, ecco nemmeno hai idea di quanto ti sbagli. Perchè vedi anche al sottoscritto girano i cosidetti quando viene preso evidentemente per i fondelli su tutta la questione (dati manipolati dai mass media, censura delle voci fuori dal coro anche se autorevoli, promozione di voci in pieno conflitto di interessi, distacco dalla realtà della risposta governativa, attuazione di rimedi inefficenti e deleteri sul piano economico e psicologico di conseguenza anche fisico, giusto per dirne qualcuna). Ma per quanto mi riguarda puoi credere a ciò che preferisci.

Ma andiamo con ordine. Per capire bene bisogna osservare la situazione attuale su un piano più ampio.

Anzitutto bisogna chiedersi, in cosa siamo immersi?

La risposta è semplice, una gigantesca forma pensiero di paura (pendolo, egregora, massa psichica – chiamatela come volete) nell’inconscio collettivo. Creata e alimentata da un po’ tutti, a partire da certi manipolatori mediatici, ma poi rafforzata da tutti quanti.

Poi chiediamoci sul campo eterico, che effetto ha la paura? (vedi anche questo articolo sulla paura)

È semplice. Ti chiude l’asse celeste, o per dirla più comprensibilmente → la paura ti chiude il chakra della corona e ti disconnette il cuore.

Se la paura è associata ad uno shock fisico, associato alla paura di morire, il campo eterico della coscienza emozionale, del cuore, che alcuni vedono come l’anima si chiude, si disconnette. Lo fa per difendersi da un esperienza troppo spaventosa.

Questo però avviene a causa dell’esperienza in se? Oppure avviene perchè siamo tutti immersi nella massa psichica o forma pensiero della paura? E succede che essendo tutti sensitivi (si..) l’inconscio sente che la persona che ti sta iniettando la terapia genetica sperimentale è spaventata dentro di se – ma fuori cerca di mantenere il controllo e cerca di rassicurarti o di auto convincersi che sia tutto regolare. Ecco che tu istintivamente e inconsciamente capisci che manca corrispondenza fra la parola di quella persona e quello che prova veramente, ed ecco che la paura in te presente o latente si amplifica. Succede perchè nessuno ti sta spiegando cosa sta succedendo. Succede perchè siamo tutti dentro una grande, colossale, psicosi collettiva.

Domanda: Aspetta quindi secondo te il vaccino non ha effetti negativi?

Risposta: Secondo me vanno distinti fra gli effetti eterici reali e l’effetto della paura. Tenendo presente che la nostra coscienza crea realtà e la influenza.

Ma aspetta che andiamo avanti.

Un altro effetto della psicosi collettiva è quello di trovare tutte le persone in stato di lotta o fuga. Il loro celeste – quando non sono in stato di shock post traumatico – diventa immenso nel tentativo di capire come sopravvivere. Il loro tellurico svanisce, perchè la mente vaga e crea castelli di carte scollegati dalla realtà. Certo è difficile restare ancorati alla realtà stando chiusi in casa, privati di vita sociale, di fatto incarcerati senza partecipazione ad alcun crimine (a meno che non si voglia considerare il pensare e voler vivere e lavorare per vivere un crimine), con unica compagnia dei mass media manipolativi e dei social di fatto censurati e con messaggi di pazzi che fanno a gara a chi urla di più e terrorizza di più.

Insomma mantenere la stabilità mentale è un po’ difficile al giorno d’oggi. E anche se ci riesci sei comunque volente o nolente influenzato dall’effetto del collettivo. Non siamo isole e ciò che proiettiamo come massa umana influenza tutti. Anche se è solo paura e illusione (effetto Maharishi).

Ora in questo scenario come operatore o ti scolleghi dall’inconscio collettivo o finisci per canalizzare messaggi di.. paura, terrore, morte. Perchè? Perchè tu stesso se non ti fermi un attimo e ti “lavori”, nutrendo paura ci entri in risonanza, oppure alimenti la paura perchè sei in modalità reazione → Lotto la paura, combatto il sistema. Oppure fuggo e credo che un alieno o chi per lui mi salverà.

Ma c’è un altra modalità che è quella di riportarsi con i piedi per terra. Comprendere chi siamo realmente. Che potere realmente abbiamo. Accettare che esiste la morte. Accettare che esiste ciò che non possiamo controllare. Ricordare per cosa come Anime abbiamo scelto di incarnarci qui in questa fase storica. E tornare a fare ciò per cui siamo venuti al mondo. E certo che è anche sano agire e fare la differenza, ma prima smettendo di alimentare la paura e la psicosi, poi agire.

Veniamo ora al lavorare la modifica genetica ma ancora prima parliamo di quello che ho osservato finora nota NO non sto fornendo consigli medici. NO non faccio sessioni per togliere miracolosamente gli effetti del vaccino. MA se (cosa di cui dubito) verremo obbligati alla somministrazione forzata sarà bene capire che effetti eterici ha, e come lavorarli → per difendere lecitamente il proprio diritto al benessere. Oh via, devo dirvelo che trattare i farmaci con le energie per migliorarli è una cosa che fanno i medici stessi da decenni? Almeno quei medici che hanno studiato un po’ di discipline orientali. Sto forse dicendo qualcosa di nuovo? Semmai state allerta e diffidate di chi vi chiede tremila euro per rimediare ai danni spirituali della terapia genetica, perchè probabilmente quella persona ha una sola capacità nella vita: Riempirsi il portafoglio a tue spese.

Quindi quanto segue va considerato in ottica di sperimentazione e di ricerca sulle infinite facoltà umane, pratica di benessere, rivolta a se stessi, non in ottica diagnostica, non medica (a proposito lo sapevi che in India, un pool di ricercatori – si, scienziati – ha studiato gli effetti del programma di meditazione della Isha Foundation – formata da Sadguru, un famoso yogi indiano, amato e rispettato che insegna yoga – rilevando che si, ci sono degli effetti biologici come la riduzione degli stati infiammatori nel corpo e l’incremento delle difese immunitarie nei partecipanti ai programmi di meditazione. Ma va ricordato che in India esiste il Ministero dell’Ayurveda.. un istituzione ufficiale di qualcosa che qui viene creduto una bufala, bizzarro no?). Infine ricordo che non sto parlando di organi – ma di campi eterici associati ad organi – se serve una diagnosi medica vi serve andare dal medico in clinica, stop.

Prendiamo quindi la prima persona che ho avuto modo di osservare subito dopo aver ricevuto la prima dose, una signora di circa settant’anni. L’osservazione è stata fatta osservando i campi eterici sia prima che dopo il “vaccino”.

Ed il risultato è…

Nessun cambiamento eterico nell’asse celeste o nel chakra della corona.

Nessun camiamento eterico nel tellurico.

Nessun cambiamento nel campo eterico del cuore.

Questo può significare che il “vaccino” non ha scollegato la signora dalla sua coscienza? Non le ha disconnesso l’anima? E che la paura è rimasta identica a prima?

Invece apparentemente i campi eterici del sangue e dei polmoni e midollo osseo, si sono caricati di etere dissonante, questo si. Circa come se quella signora si stesse facendo una polmonite.

Il DNA invece mi ha stupito perchè apparentemente non lo sentivo minimamente cambiato. Ora la cosa è strana, questo vaccino dovrebbe cambiare il DNA, è possibile invece che il cambiamento sia stato rigettato? Nota. Per DNA intendo tutto il pacchetto eterico dei vari DNA, quindi ho ovviamente portato la percezione eterica sul RNA sul DNA Mitocondriale e sui cambiamenti e sulle differenze fra prima e dopo, senza trovare alcunchè.

Poi ovviamente ho usato quello che so per riportare in consonanza eterica quella persona – che non è terapia medica, ma è ripristinare le naturali risorse vitali (come lecito in base alla legge regionale veneta) in funzione del benessere.

E qui effettivamente sono usciti dai campi eterici di sangue e pomoni parecchi eteri dissonanti, forme di etere, di prana che al tatto apparivano dense e fangose. Questo chiaramente aiuta a riprendersi, non è una cura miracolosa.

Ora per ripulire questa robaccia ci può volere tempo, attenzione, e ripetere il lavoro finchè sentiamo che i campi smettono di scaricare e tornano in equilibrio. Poi ho potuto lavorare con l’intelligenza del DNA e aggiornarla, fondamentalmente recuperando i pacchetti informativi relativi al senso di unione, al senso di essere uno col tutto, al senso di integrazione. Per farlo potete usare i metodi che avete studiato – qualunque essi siano, dalla Ricalibrazione Planetaria, al Thetahealing, alla Tecnica Energo Vibrazionale, al Reiki perchè no? Qualunque cosa – purchè vi ci dedichiate senza paura. Sennò la paura si mangia la vostra capacità di fare – e abbiate fatto quegli scatti necessari.

Può anche poi essere che sia la paura della persona a mangiarsi le energie o forze eteriche che state usando. E quindi va prima aiutata la persona in questo. Parliamoci chiaramente, se una persona viene da voi come operatori il vostro compito è di assistere e incoraggiare (non facendo psicoterapia, sia mai che gli psicoterapeuti e psicologi pensino male), non certo di spaventare e fare terrorismo. Va mostrata la bellezza del mondo, va dischiusa ai loro sensi mentre gli parlate. Mentre parlate e mantenete la mente in stato meditativo (stato alfa) anche la persona che è con voi entra in risonanza e percepisce un po’ di quello che potete mostrarle. Se poi fate un passo in più e spalancate altre porte, dell’Anima e del Divino (anche non cristiano, il sottoscritto non lo è minimamente) la mente passerà probabilmente, se c’è cuore e allenamento e se avete pulito bene i filtri della coscienza e della perczione, in stato theta-delta. In quello stato state letteralmente riprogrammando o meglio facendo accedere a quella persona ad una realtà, ad una visione di se differenze, più ampia e completa, dove non c’è paura, separazione, morte. Da qui si parte con il lavoro con le forze eteriche per ristablire consonanza, equilibrio. Se manca questo, se canalizzate paura, morte.. la dove l’anima non sa cosa sia la morte, perchè conosce solo una vita illimitata.. forse è la mente a parlare. O forse è altro. L’anima ti da soluzioni oppure accettazione e serenità nell’accettazione ma anche la forza di cambiare le cose. La mente crea mostri invisibili, epicamente immensi e invincibili, perchè saranno sempre un passo davanti a te – lo saranno dato che tu li alimenti. Lo saranno perchè sono espressione di te, di sub-personalità (personalità secondarie). Al massimo ti serve coltivare il sano potere di agire, una goccia alla volta.

Ma continuiamo. Dicevo un altra cosa che mi ha stupito è stato il vedere come in risposta al lavoro di ripristino delle risorse vitali nel campo eterico di sangue e polmoni, il campo eterico del DNA abbia cominciato a buttare fuori etere dissonante. Letteralmente pacchetti di informazione spazzatura, ma onestamente poche cose.

Questa signora a parte un po’ di paura e la tendenza a fare la vittima sta bene. Con questo non voglio ne negare che esistano effetti collaterali – li leggete tutti i giornali – ne affermare che con quello che ho fatto si evitino gli effetti collaterali. Intendo semplicemente dirvi che se mai verremo obbligati ad una “vaccinazione” coatta ci potete lavorare → con i vostri metodi, comprese le premesse, e osservato passo per passo come procede. Quello che serve è restare fermi e centrati, proiettare la fattibilità della non manipolazione e del cambiamento sano, che è l’opposto del cedere alla paura e partire per le crociate. Quelle si possono anche fare, ma.. col cuore in pace (lunga storia).

Rimarrebbero ancora molti punti da affrontare, specialmente per comprendere il come siamo potuti come operatori arrivare a credere che la materia abbia potere sull’anima. Quando invece le tradizioni da cui abbiamo appreso, e le esperienze che abbiamo vissuto ci hanno confermato l’esatto contrario, mostrandoci che nulla ha potere su di te ma solo ciò che tu coltivi dentro di te. Per cui l’unica salvezza è di coltivare dentro di noi un terreno sano e in pace, colmo di forza, capace quindi di agire quando serve. Non certo di reagire fuggendo dalla paura e chiudendosi in un “gli alieni buoni mi salveranno”, o di attaccare l’autorità (politici, medici, preti) responsabile di averti ingannato. O di credere che l’autorità anziché essere perfettamente umana e fare i propri interessi e le proprie paure, abbia a cuore i tuoi e che voglia il tuo bene. C’è bisogno di divenire noi adulti, di portare l’autorità dentro e non cercarla fuori in maestri, e quant’altro. I maestri ti possono mostrare come si gioca. Ma sta a te giocare. La libertà sta forse in questo, null’altro. Da questo nasce il potere di agire e cambiare le cose, prima dentro di te e nella tua materialità, anche accettando ciò che ora non sei in grado di cambiare. Questo perchè va accettato che siamo anche umani ed è forse parte dell’esperienza che abbiamo scelto di venire a fare qui su questa terra.

E qui vi dico un altra cosa, prendetela come atto di fede se volete, ma vorrei veramente che poteste sentire anche voi – con le mani e con i sensi – quanto sto per dirvi. Sintonizzatevi sull’intera umanità (se sapete come fare, fatelo) prendendo in stato meditativo il Pianeta Terra fra le mani. Sintonizzatevi all’interno dell’umanità sulla sua essenza, sulla sua coscienza unita che si auto osserva, che nel Gruppo F-Aurea chiamiamo Osservatore dell’Umanità. Ascoltatela. Ci sono solo due parole che posso usare per descriverla. Sacralità e Forza. Una forza fresca, quasi infantile e inarrestabile. L’umanità è giovane. È potente, e ha appena iniziato il suo cammino e il suo ruolo nello scenario più grande. L’abbiamo fatto tante altre volte, in altri continuum spaziotemporali. Nessuno ferma l’umanità nel suo sano e sacro sviluppo. Al massimo la rallenta e si prende una legnata sui denti. Non saranno dei deviati narcisistici oligarchi tecnocratici-esoterici, non saranno malattie, asteroidi o alieni a farci sparire, ne sparirà la vita sul pianeta. Ma, possiamo viverla molto meglio di così.

Abbiamo creato religioni, leggi, dogmi, regole, stati, discipline, per evitare il dolore e la sofferenza. Ma a volte tutto questo ha creato ulteriore sofferenza cercando di impedire la sofferenza. Per questo forse la risposta è coltivare il maestro interiore e non cercare quello esteriore. E anche quello non è esente da errore.

Ma, diceva Plotino, filosofo e teurgo latino di origine greca nella metà del 200 d.c.

“Non essere esenti dal peccato, ma l’essere Dei – è il Fine”.

Presunzione? Oppure, perchè come mostrato dal Buddha:

“Tutti gli Dei dimorano nel cuore dell’uomo”.

Sono solo metafore oppure realtà eteriche che parlano di coltivare e scoprire ciò che in potenza siamo già? E forse siamo quindi qualcosa di più che granelli di polvere spazzati via dal vento, quelli hanno nome ignavi. Ma anche loro quando saranno dall’altra parte del velo ricorderanno perchè hanno scelto di essere qui, e si diranno forse “la prossima volta non mi distrarrò, cercherò di far meglio”.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.