Ma cosa sta succedendo, davvero nel mondo?


In questo articolo voglio fare un po’ di chiarezza su quanto sta avvenendo nel mondo a livello sottile negli ultimi tempi. Credo che ci sia bisogno di osservare la cosa con meno filtri possibile e per cominciare mi prendo un po’ di tempo per spiegarvi come conduco queste osservazioni.

Trovo che sia importante per farvi capire che si tratta di osservazioni nelle quali mi pongo con la maggior oggettività possibile, e sono ben lontane da un “intuizione” o da una “visione” per quanto tali metodi siano certamente la base di quello che faccio.

Premetto quindi che sono diversi anni che osservo lo stato del campo di coscienza dell’umanità, e osservo con i miei mezzi che sono la percezione manuale delle energie sottili; la proiezione a distanza del corpo sottile (un tempo lo chiamavamo viaggio astrale, ma quello che faccio è abbastanza diverso); questo attraverso l’utilizzo di stati di coscienza profondi, e il portare la coscienza in quello che definisco il “Portale del Settimo Strato Akashico”, una regione della coscienza dove allo stesso tempo convivono l’integrità del se e la non esistenza del se (non so come altro spiegarlo) – in pratica sei tu, hai la consapevolezza di esserci ma allo stesso tempo non sei più tu e l’ego si trasmuta, lascia gradualmente spazio al tuo vero te potenziale.

Le osservazioni sono poi eseguite su singoli individui come capi di stato (in quanto esempi) e persone comuni “di strada”, sul campo di coscienza delle nazioni, ma anche di società, gruppi culturali, ecc.. Questo in modo da ottenere un campione di misurazioni ampio, e verificare se ad esempio quello che vedo su una persona è comune a tutti e quanto il campo di coscienza di una nazione è in risonanza ovvero comunica con i singoli individui. La cosa non è scontata.

Nelle osservazioni tengo poi conto di alcuni parametri precisi, come:

La Potenza del Campo. Ovvero la forza propulsiva, la spinta e la capacità di influenzare del campo stesso. In termini planetari possiamo tradurla come l’Energia Sottile Sole.

L’Energia Difensiva del campo. Che misura la capacità del campo di mantenere la propria coerenza interiore e non farsi influenzare. Traduciamola come quanta Energia Sottile Marte ha il campo.

La capacità del campo di Risonanza. Ovvero la misura di quanto è in grado di comunicare ovvero risuonare con altri campi e quindi in una nazione la misura di quanto il suo campo di coscienza vuole ed è in grado di relazionarsi, capire e farsi capire con altre culture. Possiamo definire questo parametro con l’Energia Giove.

Di questi tre valori osservo poi sia la loro presenza in una scala percentuale, sia verifico il quanto sono distorti o bloccati, ovvero se sono presenti in essi energie dissonanti, tali da snaturarne le capacità.

Verifico poi anche altri parametri ma questa è la base.

Domanda: Scusa ma lo fai sempre? È un sacco di lavoro! Non fai prima a canalizzare le informazioni chiedendole ai “maestri ascesi” o a Dio?

Risposta: Lo faccio spesso, sono una persona curiosa di natura! E proprio per questo mi piace verificare e valutare ogni informazione che ricevo.

Le basi di questo metodo le insegno nella Ricalibrazione Planetaria, ma poi vanno affinate e allenate. Io stesso le ho apprese nella Tecnica Energo Vibrazionale del Dr. Roberto Zamperini.

Vediamo quindi a cosa succedendo nel mondo a livello sottile secondo i dati che ho raccolto.

1) Da circa Natale 2017, (non sono molto preciso con le date perché non so quando è cominciato questo fenomeno, io me ne sono accorto il 21 dicembre 2017), abbiamo avuto una netta attivazione di quello che chiamo “campo energetico dell’Asse Celeste” di praticamente tutta l’umanità.

Non ho dubbi, perché tutte le persone che testavo prese dalla strada avevano lo stesso profilo, e la cosa mi è stata confermata da altri colleghi. Inoltre le stesse nazioni come campo di coscienza rispondevano ugualmente.

L’Asse Celeste è il campo energetico della connessione con le facoltà della coscienza ispirata, della crescita interiore, della comprensione di se e della messa a frutto dei talenti.

In condizioni normali lo puoi sentire attivarsi solo in persone che stanno usando le facoltà dell’ispirazione o del pensiero creativo, come in un artista al lavoro, o nei veri sensitivi (chi ti inganna o chi ha perso la bussola non ha nulla nell’Asse Celeste, zero di zero, anzi di solito ci trovi parecchie schifezze).

Ma non era una semplice attivazione, era più un processo di pulizia, di bonifica dal materiale della coscienza irrisolto. La cosa ha generato un onda di irrequietezza, incubi e disagi. Ma..! in quel canale celeste iper-attivo ci potevo (e posso tutt’ora) sentire la risonanza con quello che posso chiamare l’uno, l’essenza primigenia di ciò che siamo, la risonanza col principio “Divino”, l’essenza di ogni cosa. Non ho altri termini da usare, ma questa è l’energia che potevo sentire pulsare nell’asse celeste delle persone – chiunque – da Natale scorso.

Obiezione! Se così fosse saremmo tutti illuminati e ci vorremmo bene! La gente muore e il mondo va a rotoli.

Risposta: E se quello che vedi fosse in questo momento la conseguenza di un processo di rilascio di tutto quello che ci impedisce di arrivarci? No perché quando fai una sessione e la persona ha resistenze come paure, schemi mentali condizionanti, ecc.. quello che vive è in gergo una crisi di rilascio – ovvero un momento in cui prima di stare bene si passa l’ira di dio. Ecco per me il mondo sta affrontando una crisi di rilascio – non solo perché in questa fase in cui il campo di coscienza collettivo non sopporta più (inconsciamente) le dissonanze – come ad esempio la disumanità, o la mancanza di etica ecco che alcuni eventi si manifestano proprio in risposta. Ad esempio fabbriche che falliscono. Ma che fabbriche? Anche quelle in cui si usavano metodi per nulla etici, quelle che producevano schifezze ignorando gli effetti dei loro prodotti sulla pelle delle persone e sull’ambiente. Anzi, sono certo che potremo vedere molti effetti come questo. Sono tragedie per quelle famiglie coinvolte, ma quello che mi auguro è che il campo dopo questa fase di assestamento le aiuti a trovare nuovi sbocchi. Se mi passate la metafora non è primavera ma è il disgelo e nel disgelo se crolla un ghiacciaio può fare danni, ma è un bene che finalmente sia crollato.

2) da circa capodanno 2017-2018, alcune persone in vista hanno cominciato a saturarsi di brutto di energie dissonanti, mentre altri al contrario hanno cominciato a risplendere la dove prima facevano fatica ad emergere. È interessante perché è come se, chi un tempo lavorava creando danni a tutti e sapendo perfettamente di farlo, ora ha sempre meno spazio. Il campo di coscienza che è nato e che per gli esseri umani è qualcosa di nuovo, sta togliendo sempre più spazio a quel tipo di modalità di agire, e stia invece lasciando spazio a chi vuole veramente darsi da fare.

Anche in questo caso non so quanto tempo, forse decenni, ci vorrà per cominciare a vedere dei risultati. Ma onestamente se un tempo questi cambiamenti erano dei “portali” che si aprivano e i cui effetti duravano poco, giusto il tempo per qualcuno di coglierli ma la massa ne rigettava rapidamente gli effetti, ecco che quello che osservo oggi mi appare come stabile. Come un qualcosa che abbia fatto diverse prove per manifestarsi, via via con crescente stabilità e oggi stia arrivando a un punto di svolta.

3) fra la prima e la seconda settimana del 2018 il campo del punto “1” si è addolcito, si è fatto meno “potente” e pressante. Nell’Asse Celeste e sopratutto dal cuore le persone hanno cominciato ad andare in risonanza con quella che percepisco come l’energia di virtù, e in specifico: Pace, Amore, Gioia. Forse qualcos’altro ma di queste ne sono certo. Anche in questo caso non è stata un “imposizione dall’altro che ha cambiato la testa delle persone” – per questo non avete visto cambiamenti epocali – è stato per dare una giusta metafora come se qualcuno avesse aperto la doccia tiepida durante una giornata calda. Ha rasserenato molti animi, mentre per altri ha avuto l’effetto opposto, si perchè chi ha paura ad esempio dell’Amore come ha reagito? Si è calmato? È stato isolato dal campo stesso?

Oppure è impazzito e ha fatto disastri proprio per reagire a qualcosa che a tutti i costi non vuole vivere, anche se è la cosa più sana al mondo?

Domanda: Quanto durerà tutto questo?

Risposta: Non ne ho idea, ma posso continuare a osservare e fare la mia parte per alimentare tutto quello che sta avvenendo. Scrivervi queste informazioni è per me questo, ci sarà chi vi parlerà di catastrofi, di invasioni aliene, di altre cose terribili. Ma ecco io di tutte sté cose vedo invece quello di cui vi ho scritto – sopratutto di alieni non ne vedo nessuno, la maggior parte di quelli che ho incontrato erano umani o proiezioni di coscienze umane. Ma questa è un altra storia.

Ad ogni modo credo ne avremo ancora per un bel pezzo. Certo non sarà facile, potremmo passare dei momenti difficili – tanto quanto le crisi un corpo che pesantemente intossicato, attraversa prima di depurarsi completamente – ma ci arriveremo, e di questo ne sono certo. Forse ne godranno i nostri nipoti, ma noi saremo con loro, verrà il giorno in cui ricorderemo tutto questo e ne rideremo parlandone come di un racconto mitologico attorno al fuoco. Ma nel frattempo sta a tutti noi impegnarci a fare la nostra parte, dando il massimo giorno per giorno.

C’è molto altro che negli anni ho osservato avvenire e ne parleremo a tempo debito.

Pace.

Manlio Di Donato.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.