Cristalli ed oli essenziali per una crema corpo “personalizzata”


Oggi vedremo come realizzare una crema corpo personalizzata al 100% unendo gli effetti di oli essenziali e cristalli. Il concetto di base è molto semplice: Crema Neutra + Olio Essenziale (profumo e proprietà dell’olio) + Cristallo (energia sottile).

Premessa
Questo articolo è scritto primariamente per chi pratica Thetahealing, a tutti gli altri alcune cose potranno risultare un po’ strane, ma con un po’ di tempo a disposizione ed avendo un po’ di pratica di meditazione è possibile metterlo ugualmente a frutto.

Come già sottolineato altrove Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono né da prescrizione né da consiglio medico. Terracuore non dà consigli medici o terapeutici. Nell’applicarli consultate uno specialista, erborista, naturopata, medico o altra figura professionale adatta. Terracuore nega ogni responsabilità derivata dall’uso di tali informazioni.

Ingredienti:
Una crema neutra. Meglio se evitate le grandi marche e vi rivolgete al vostro erborista di fiducia, per avere un prodotto il più possibile privo di congestioni.
Un piccolo quarzo ialino.
Una boccetta di olio essenziale.

Preparazione
Per prima cosa togliete via il codice a barre dalle confezioni della crema e dalla boccetta dell’olio essenziale! I codici a barre sono collettori di congestioni, ovvero accumulano energia sottile congesta cioè sporca come una fogna!

Ora pulite a fondo tutti gli ingredienti con le tecniche a vostra disposizione. Il concetto di pulizia è uguale a “tolgo tutte le energie\informazioni che ci sono dentro” senza aggiungere altro.

Circa il quarzo ialino assicuratevi che sia ben pulito, perchè la sua funzione sarà quella di trasmettere informazioni sottili alla crema rafforzando l’effetto dell’olio essenziale. I cristalli sono potenti registratori naturali che memorizzano tutto quello che in termini di energia, pensiero ed emozione si trova intorno a loro, per poi emanarlo una volta saturi. Il problema con i cristalli è che continuano e memorizzare ogni cosa senza fine… Pertanto pulitelo a fondo con i metodi a vostra disposizione perché i cristalli si congestionano facilmente.

Suggerimento: In Thetahealing..
In Thetahealing potete chiedere che tutte le memorie, energie, o informazioni immagazzinate nel cristallo siano sciolte, mandate alla luce e cancellate di modo da fare un reset totale. Solitamente con un cristallo chiedo anche che siano sciolti tutti i ganci psichici, i legami energetici che può avere su di se. Quindi chiedete una lettura sul cristallo e osservate se rimangono delle informazioni da rimuovere, qualche volta l’energia emotiva dei traumi, di rabbia e rancore vissute vicino ad esso rimane memorizzata profondamente, così è sufficiente chiedere che anch’esse siano sciolte, mandate alla luce e cancellate. Se volete potete applicare lo stesso procedimento per l’olio essenziale e la crema.

Suggerimento: In TEV..
Un cleanrgy con memoria legami in proiezione sugli ingredienti li ripulisce a fondo nel giro di qualche giorno. Vi sarà sufficiente testare i livelli di congestioni per sapere quando saranno pronti.

Se non praticate queste due tecniche potete tenere il cristallo immerso nel sale e lasciarlo a riposo in un luogo arieggiato, avendo cura di cambiare il sale ogni giorno per almeno una settimana. Durante questo periodo tenete il cristallo lontano da televisioni, prese di corrente, computer e dagli angoli della casa.

Ora in base all’olio essenziale scelto potete programmare il cristallo. Questo è davvero molto semplice. Sia in Thetahealing che in TEV potete facilmente inserire una forma pensiero nel cristallo, la quale verrà amplificata dalla natura del quarzo ialino. Vi consiglio il quarzo proprio per questo, perché è il più adatto ad essere programmato in quanto fa solo quello che ha memorizzato, senza aggiungere nient’altro di suo.

Nel cristallo vi consiglio di inserire una programmazione (o immagine mentale) semplice e che abbia gli stessi effetti per i quali avete scelto l’olio essenziale.

Alla fine dell’articolo troverete un po’ di consigli su possibili programmazioni legate agli oli essenziali.

Anche se non praticate queste tecniche programmare i cristalli è facile se siete pratici di meditazione. Entrate in meditazione usando il metodo a voi più congeniale. Quindi immaginate sempre nel modo a voi più spontaneo di entrare nel cristallo e trovarvi di fronte ad uno schermo. Qui scrivete ciò che il cristallo dovrà riprodurre. Quindi uscite e staccate il contatto, meglio se facendovi una doccia. Quando la vostra mente esce dallo stato beta che è rivolto all’attenzione per ciò che vi circonda e scende nello stato alfa tramite il rilassamento diventa facile poter lasciare un impronta psichica, ovvero una forma pensiero, ovvero un emozione o un pensiero negli oggetti. Ed i cristalli sono eccellenti registratori.

Conclusione
Ora potete unire qualche goccia di olio essenziale (da tre a cinque per una boccetta da 100ml) alla crema e mettervi dentro il cristallo. Lasciate riposare il tutto per una notte in modo che le informazioni nel cristallo si trasmettano alla crema ed il gioco è fatto!

Esempi di Programmazioni
Quelli che seguono sono solo suggerimenti. Ognuno di voi ha necessità e vissuti diversi, quanto esposto qui di seguito può essere adatto solo ad alcuni di voi, non per tutti, quindi per ogni dubbio fatevi consigliare dal vostro naturopata di fiducia o da un altra figura professionale competente.

Bergamotto. Vivo ogni giorno come una nuova e meravigliosa esperienza. Gioia. Fiducia.

Cedro. Lascio andare lo stress e la tensione. Accolgo riposo e gioia.

Lavanda. La lavanda ha degli effetti decongestionanti per la mente, rilassa e favorisce il sonno. Può lavorare bene con programmi sul “lasciar andare” a tutti i livelli.

Limone. L’olio essenziale di limone rafforza l’immunità naturale, regola il metabolismo e tonifica il sistema nervoso. Per questo i programmi legati a “Fiducia” ed “autostima” sono adatti per rafforzare gli effetti di quest’olio.

Menta. Sono presente nel qui ed ora. Vivo il presente nel presente. Lascio andare il passato.

Palo Santo. Ottimo decongestionante e purificante per i corpi sottili, per questo i programmi legati a “Perdono” ed “Amore” sono molto adatti.
 
Sandalo. L’olio di Sandalo viene usato nella fabbricazione in incensi in quanto produce un effetto armonizzante fra emozione\pensiero e stimola la focalizzazione nel momento presente. Possiamo quindi usarlo in sincrono con programmi come “vivo nel presente”, “sono presente”, nell’avere presenza mentale e nell’accettazione di se. Questo perché la chiave dell’armonia è la capacità di accettare ogni aspetto di se che permette di integrarlo in un tutto armonico, superando ogni barriera fra corpo\emozione\pensiero\spirito.

Tea Tree. L’olio di Tea Tree in quanto antiparassitario lavora bene con i programmi legati al valore, come “la definizione di Dio di valore” o “io valgo”. Questo perché i parassiti entrano nella nostra vita solo quando non riconosciamo il nostro valore direttamente, ma abbiamo bisogno di vederlo attraverso l’eccesso di sostegno che diamo agli altri anche quando non siamo realmente in grado di farlo. Intendiamoci, è sempre l’eccesso che ci mostra lo squilibrio presente nella nostra vita (Per Approfondire potete leggere il libro “Guarigione da Malattie e Disordini” di Vianna).

Fiori di Bach. Se volete usare i Fiori di Bach abbiate cura di usare una crema davvero molto pulita, sennò rischiate di disperdere la delicata informazione del fiore. Ad ogni modo vi consiglio di usare i fiori di Bach solo se sapete cosa state facendo perché i loro effetti possono essere potenti.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.