Energie Sottili per i principianti parte 6: conclusioni


Come Vengono Gestite Le Energie Sottili dal Corpo Umano?

Veniamo ora ad una considerazione, si perché dopo aver parlato di energie sottili chiediamoci anche come fanno le persone a gestirle. Abbiamo organi e cellule specializzate nel farlo?

Si, ma sono organi di.. energia sottile!

Tali organi funzionano da recettori che captano le energie sottili ed emettitori che le proiettano, sono vere e proprie centraline della gestione sottile. Tali centraline sono note a tutte le culture del pianeta di ogni epoca. In Cina e Giappone si chiamano Meridiani e Agopunti. In India, Tibet, Mongolia, Thailandia, Vietnam seppur con qualche differenza si chiamano Chakra. Nelle Americhe fra le popolazioni sia degli Indiani d’America che dell’America del Sud avevano vari nomi ma tutte erano molto simili alle versione orientale dei Chakra. Solo la tradizione delle Sephira nella Cabala Ebraica è sopravissuta. Ma anche Romani, Greci, Egiziani, e Assiri avevano tali conoscenze, come qualche bassorilievo pare testimoniare. La prima immagine nella foto proviene dal British museum e pare mostrare “l’albero della vita”, un albero che a mio avviso è molto vicino alla raffigurazione dei chakra che viene fatta dal Dr. Roberto Zamperini (si nota anche lo splenico centrale, oltre che la corposa ramificazione del chakra della corona), e da quelle seppur meno somiglianti della Barbara Ann Brennan. Certo viene da chiedersi se effettivamente quelle assire siano raffigurazioni di centri energetici sottili, perchè ne vengono raffigurate in un numero nettamente superiore a quello di ogni altra tradizione, anche se poi nella versione Tibetana che è diversa da quella Indiana, i chakra sono detti essere infiniti.

albero-della-vitachakrascanale-centrale

Conclusioni

Forse ora le energie sottili appariranno come qualcosa di meno mistico e più comprensibile, ma quello dell’energia sottile è un fenomeno molto complesso e meritevole di approfondimento. Non è più possibile per la scienza moderna seria ignorare quella che è una realtà, anzi utilizzando questo modello le energie sottili possono dare molte risposte a interrogativi della stessa scienza.

Concludo sottolineando che chiunque al mondo può fare esperienza delle energie sottili non per misticismo, ma sviluppando le proprie capacità percettive.

Approfondimenti

Potete approfondire questi argomenti seguendo terracuore.it oppure questi libri:

Metodo Sol” di Fulvio Vermigli.

Energie Sottili”, “Anatomia Sottile”, “Fisiologia Sottile” di Roberto Zamperini.

Teosofia” di Rudolf Steiner.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.