Timo Anatomico

Il Campo Energetico del Timo


Il Timo è una ghiandola del sistema endocrino, ovvero responsabile del rilascio di ormoni nel nostro corpo. Il suo compito fisico principale consiste nel far maturare i linfociti T durante l’infanzia ed in seguito negli adulti pur atrofizzandosi continua a regolare il sistema immunitario.Timo Anatomico

Ma dal punto di vista sottile il campo energetico o chakra che dir si voglia del Timo ha un importanza ben maggiore le cui funzioni sono spesso erroneamente attribuite al più noto chakra del cuore.

Il campo energetico del timo è il diretto responsabile dell’energia difensiva del nostro essere, quella che la Medicina Tradizionale Cinese chiama Wei Chi, ovvero il chi (l’energia) che difende dagli agenti debilitanti. Che sul piano fisico si concretizza nel sistema immunitario. Ma noi abbiamo diversi “sistemi immunitari”, uno su ogni corpo psichico, tutti regolati dal Timo. Il campo energetico del Timo è quindi molto importante perchè ci rende immuni ad esempio dalle emozioni aggressive come l’invidia altrui; dai parassiti psichici; dalle energie indesiderate; e da tutto ciò che fisicamente o da un punto di vista sottile viene recepito come un aggressione esterna.

Il timo ha anche la funzione importante di regolare l’equilibrio destro\sinistro dell’energia sottile in tutto il nostro essere. Il timo infatti ha due lobi fisici e dall’equilibrio dei loro campi energetici dipende quello di tutte le ghiandole ed organi doppi sul piano fisico così come quello del lato destro con il lato sinistro di ogni chakra sul piano sottile.

Campo Energetico del Timo

Il timo reagisce direttamente alle emozioni, ai pensieri, all’immaginazione. Si indebolisce quando siamo sotto stress, tristi o depressi, mentre si rafforza enormemente quando siamo felici quando esprimiamo scelte nella nostra vita che ci fanno sentire bene. Questo avviene anche quando viviamo un esperienza edificante, quando ci sentiamo realizzati, quando abbiamo creato qualcosa che ci fa stare bene. E più è sincera ed onesta l’esperienza più duraturi saranno i cambiamenti.

Molto spesso abbiamo la sensazione che il cuore si espanda che si liberi ad esempio durante un abbraccio sincero. Ma non è il cuore bensì il timo che si espande con gioia ampliando il suo campo energetico e rendendoci più forti. Ad esempio quando siamo in vacanza, liberi dalle oppressioni della vita quotidiana possiamo digerire anche i sassi! Tutti lo abbiamo sperimentato. Ed è il campo energetico del timo che lo rende possibile rafforzando l’energia sottile del sistema immunitario e non solo.

Quando viviamo un evento triste, quando vediamo scene violente, quando una persona ci riversa addosso i propri drammi, il timo si indurisce e rimpicciolisce. Queste cose lo privano di forza. E quindi diventiamo più vulnerabili agli attacchi esterni. Per fortuna questi sono effetti di breve durata. Se vediamo un film horror ci indeboliamo, ma dopo poche ore torniamo a posto.

Quello che tiene il timo bloccato sono le questioni irrisolte sul valore personale, sulla fiducia, i sensi di colpa e le paure.

Il modo migliore per colpirci è abbattere il timo con il senso di colpa e la paura. Chiunque faccia questo consapevolmente è un criminale della peggior specie. Chiunque faccia questo inconsciamente va compatito perchè è incapace di reagire ai propri drammi, di accettarne la responsabilità e cambiare la propria vita.
Queste persone soffrono spesso per i parassiti sia fisici che sottili, del resto il campo energetico del loro Timo è basso. Ma anzichè seguire la strada del vero rafforzamento che passa per l’auto-accettazione ed il perdono, pretendono (se pretendo stò obbligando – ovvero privando chi ho di fronte del suo libero arbitrio, creando un servo non un compagno od un amico) da chi gli stà intorno affetto, amore e accettazione. Le stesse qualità che ad essi serve sviluppare, cosa impossibile finchè continuano a giudicarsi ed a mettere barriere d’acciaio fra se ed il proprio sentire. Sono chiusi in loop di paure che finiscono solo per indebolirli.

Al contrario le qualità che rafforzano il timo e la nostra energia difensiva sono:
Assenza di giudizio.
Capacità di vivere senza creare conflitti.
Onestà interiore.
Capacità di auto-accettazione e perdono.
Auto-compassione.
Che conducono alla strada maestra: la capacità di Amare.

Anche le parole che usiamo possono rafforzare o indebolire il Timo. Quando “va tutto sempre male”, quando “è sempre colpa degli altri” ci stiamo auto-indebolendo. Quando invece “ci stò dando dentro”, e “chissene importa del passato, ho compreso la mia parte di responsabilità, ora prendo una strada differente spero che gli altri facciano altrettanto” ecco che ci stiamo rafforzando.

Quando eseguiamo un test kinesiologico non è il cuore a trasmettere l’informazione ai nostri muscoli, ma il campo energetico del timo, che si contrae se portiamo a noi qualcosa che vi entra in conflitto o se affermiamo qualcosa che lo indebolisce come un affermazione fasulla. Al contrario si espande e la nostra forza muscolare aumenta quando il timo sente che portiamo a noi qualcosa che ci rafforza, come quando affermiamo una verità. Perchè anche le menzogne indeboliscono il timo – sebbene non sempre sia confermabile, in quanto l’Ajna il chakra della volontà domina sul timo e quindi è necessario un certo grado di auto-accettazione e onestà verso se stessi per evitare di falsare i test.

Il campo energetico del timo viene spesso confuso con quello del cuore perchè vi è subordinato. In particolar modo il Chakra Cardiaco Posteriore regola il Chakra del Timo e ne condivide parte delle funzioni.

Infatti quando siamo oppressi da paure e sensi di colpa stiamo con le spalle piegate, letteralmente piegati dai pesi della vita. Ma quando ci liberiamo, le spalle si raddrizzano perchè dietro di noi il Cardiaco Posteriore che veniva svuotato dai parassiti che ci hanno creato i sensi di colpa, si libera dalle congestioni e torna a riempirsi di energia. Mentre sul nostro petto il timo si riattiva in tutto il suo splendore e noi proviamo la sensazione di respirare pienamente e di espanderci.

Aggiornamento: Una signora mi scrive chiedendomi cosa succede in una persona a cui viene asportato il Timo. La risposta è semplice. Come ben sanno tutti coloro che sanno percepire le energie sottili, il campo energetico associato a un organo rimane li al suo posto e continua a lavorare a livello energetico sottile. Semplicemente gli manca l’ancoraggio fisico. In realtà questa è la punta dell’iceberg e possono esserci dei casi particolari, il campo sottile può essere influenzato dall’attività sul fisico, ma l’asportazione di un organo non toglie il campo energetico associato.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.