La proporzione aurea e la frattalità del campo energetico (1)


sezione aurea

Indovinello: Che cos’hanno in comune una galassia, e il DNA umano?

La risposta è nelle proporzioni.

Ma come direte voi, come può una galassia essere paragonata al DNA? Come può una cosa immensamente grande essere paragonata ad una immensamente piccola? Ebbene si se stiamo parlando di proporzioni geometriche. Se osserviamo questi fenomeni possiamo vedere che sono regolati da stesse identiche leggi che sembrano strutturare ogni cosa nell’universo seguendo lo stesso schema di funzione. Questa proporzione prende il nome di sezione aurea. Esistono molte proporzioni matematiche auree, ma quella più famosa è senza dubbio quella che vediamo rappresentata nelle galassie come nel DNA, ma anche in molte altre forme viventi e fenomeni naturali, dalle piante alle conchiglie.

Questa proporzione nasce da un rapporto matematico chiamato sequenza di Fibonacci. Una serie di numeri dove il numero seguente si ottiene sommando i due precedenti. Quindi 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, e così via. Questa apparente insignificante sequenza ha in realtà delle applicazioni incredibili tanto da poter arrivare a descrivere molti fenomeni naturali.

spirale aurea nel Nautilus

Le molecole del DNA umano misurano 21 Angstrom di larghezza e 34 Angstrom di lunghezza, questo per ogni ciclo completo della spirale a doppia elica. Ora possiamo trovare questi due numeri come conseguenti nella serie di Fibonacci, e il loro rapporto è di 1,6190476.

Questa proprietà è comune a ogni numero nella sequenza di Fibonacci, il rapporto fra un numero e il suo successivo tende sempre al numero irrazionale 1,618.

Sezione aurea nelle proporzioni delle piante

La proporzione di 1,618 è stata usata per millenni nell’architettura sacra, possiamo infatti rilevarla su molti edifici sacri dell’antichità, come il Pantheon a Roma, la facciata del Partenone ad Atene, e in molte altre strutture.

Ma tutto questo perché ci interessa?

…segue


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.