L’Energia Sottile di Saturno


Saturno è un grande pianeta, che nell’ultimo millennio è stato anche troppo demonizzato. Spesso si ha l’immagine di Saturno come del “duro insegnante che ricorda la sobrietà, e insegna le lezioni fondamentali tramite la durezza della vita”. Eppure questo concetto è solo frutto della una mentalità che ha dominato gli ultimi secoli in occidente. Saturno nella cultura Romana era considerato il Dio dell’Oro e dell’abbondanza, colui che insegna agli uomini come coltivare la terra e trarne le messi. Nel mito è stato il sovrano della terra durante l’età dell’oro, il suo nome stesso SAT-UR-NUS può essere tradotto come SAT l’essere, UR il principio aureo, e NVS l’intelligenza Divina, quindi la divina intelligenza dell’essere aureo, ovvero perfetto. In sanscrito l’età dell’oro agli albori dell’umanità è detta SAT-VA-YUGA. Ecco un altro indizio che forse Saturno ha nulla a che fare con la durezza ma ha ben altra natura, ma mettiamo da parte i simbolismi e osserviamone la sua energia. SATURNO

Effetti dell’Energia Oro-Saturno

Prima abbiamo decritto l’energia oro-Venere come il seme che accoglie forza nella terra, ebbene l’energia oro-Saturno è il seme che esplode di vita e mette germogli. L’ oro-Saturno è un energia di crescita, di ascensione, ci spinge a evolverci, sale lungo il canale celeste e cerca di ricongiungerci a ciò che è Divino in noi – il che non vuol dire abbandonare la materia e la vita – questo è solo un preconcetto, una mera convinzione nata negli ultimi secoli. Il Divino può essere scoperto nella vita di tutti i giorni e può essere parte integrante della materia. L’ oro-Saturno non è privazione o morte ma il mettere a frutto i propri talenti! La sua energia è una delle più belle fra le energie planetarie. E ancora di più Saturno è l’istruzione energetica della concretizzazione\cristallizzazione che dice “manifesta questa energia rendendola densa, e fissala nel tempo per il futuro”. È un energia da usare con cautela perché tende a memorizzare uno stato energetico in modo forte, pertanto va usata solo quando siamo sicuri di voler memorizzare qualcosa nel nostro corpo energetico. In un trattamento è l’ultima delle energie che utilizzerei, e solo quando la persona sia già in equilibrio.

Nelle dimensioni l’oro-Saturno risuona in modo completo su tutte, tranne che nella 7° dove ha la sua massima forza.

Nel corpo di luce l’oro-Saturno risuona con il Corona Posteriore, il Chakra della Fronte e l’Ajna, i Plessi Solari, e i chakra Base e i Perinei.

Saturno come Tempismo Divino

Ma cos’è quindi Saturno? È l’energia del nostro progetto di vita che opera rimuovendo gli ostacoli verso la manifestazione di ciò che siamo realmente. È l’energia che guarda al futuro e spinge la manifestazione (spirituale) di ciò che abbiamo messo in atto, e in questo è legato al nostro Tempismo Divino, ovvero a quelle cose per cui come anime abbiamo preso precisi accordi di venire a fare su questa terra. Quando seguiamo il Tempismo Divino ecco che ci si aprono molte porte, perché stiamo fluendo naturalmente nella direzione che rappresenta la nostra Anima. L’abbondanza è poi strettamente connessa col Tempismo Divino, e significa la capacità di trovare ciò che ci serve a percorrere la nostra strada. Questo almeno se Saturno è in equilibrio.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.