Postilla a: Ricordi di Altre Vite (2)


Segue da: Ricordi di Altre Vite. Ritengo che la materia esposta nell’articolo precedente sia molto più complessa di quanto appaia e queste poche parole non sono sufficienti nemmeno a toccare la superficie dell’argomento.

Ad esempio oltre a quanto riportato finora possiamo assistere anche a fenomeni di presenza di defunti in cui la loro coscienza ha terminato il lavoro di “purificazione” e comunica con noi, dimostrando le stesse identiche capacità e credenze di quando erano in vita.

Sono casi che fanno credere che della coscienza rimanga sempre una sorta di traccia fossile di memoria, ma che non mostra altre conoscenze se non quelle apprese in vita. Questo lo possiamo capire perché il defunto interrogato su domande a cui non sa come rispondere usa affermazioni come “ti amo”, “ti voglio bene”, e simili.

Questo per me (è un opinione, è lecito pensarla diversamente) è un indizio che non si tratta di coscienze viventi disincarnate ma mi fa supporre che esiste una “memoria fossile” che rimane dopo la morte di ciò che siamo stati. Una memoria che è un eco ma molto realistico tanto che è capace di interazione. Questo è un caso ben diverso ci tengo a sottolinearlo da quello descritto in precedenza, quando dicevo che dopo che il corpo sottile è andato “nella luce” oltre la nostra capacità di percepirlo la vera essenza della persona può tornare a manifestarsi.

Questo per me è un fatto che ho osservato più volte, ma ho cominciato ad avere dei sospetti quando ho scoperto che un sensitivo e canalizzatore americano, tale Lee Carrol riportava le mie stesse identiche esperienze e dubbi.

Possiamo supporre quindi che la coscienza eterna proceda con i suoi tempi lungo varie incarnazioni e ad ogni incarnazione lasci sulla terra una sorta di memoria, una sorta di eco di quella peculiare vita? E che coscienze che hanno coltivato una profonda saggezza siano in grado di manifestarsi senza bisogno di incarnarsi in corpi fisici?

Sono considerazioni interessanti, che almeno a me mostrano come lo scenario della coscienza umana sia ben più vasto di quanto mi sia stato detto dal mondo in cui sono cresciuto.

Segue..


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.