I Sali di Schüβler


Parlando e discutendo riguardo i Sali di Schüβler mi sono resa conto del fatto che esiste poca chiarezza riguardo il “cosa sono” e “come agiscono”.
Per prima cosa è assolutamente necessario alcuni concetti:

“I SALI DI SCHÜßLER RIENTRANO NEL CAMPO DELLA BIOCHIMICA”

In biochimica i Sali minerali sono integrati con le dosi esatte carenti nell’ uomo a livello funzionale, ecco il motivo del potenziamento per gradi decimali.

In biochimica si usano solo sostanze che dovrebbero essere già presenti all’ interno dell ‘organismo umano per una sua perfetta funzionalità.

In biochimica si assumono generalmente circa dalle 3 alle 6 tavolette al giorno per i casi cronici, che possono essere aumentate sino a 30 ogni ora nei casi acuti.

Questo significa che non ci troviamo di fronte a prodotti omeopatici! Omeopatia e biochimica sono due terapie distinte e separate, che seguono metodologie diverse, parimenti valide. La diluizione che troviamo nei  Sali segue le potenze decimali, in parole povere non si parla di “informazione” ma di vere e proprie sostanze; sostanze che in effetti non si trovano negli alimenti semplicemente perché in un unico sale si fondono un elemento basico e uno acido, in maniera tale che le cellule possano assumerli direttamente, senza dover fare loro il lavoro di costruzione. Un esempio pratico: arance, avena, cavolo, cipolla, crusca, lamponi, noci, piselli, etc. contengono Calcium Phosphoricum; il punto è che le nostre cellule per assumere questo Calcium Phosphoricum devono prima lavorarlo nell’ apparato digerente, solo in seguito a questo processo esso può essere assorbito dall’ organismo ed andare là dove serve. Nei Sali di Schüβler questo Calcium Phosphoricum è per così dire pronto all’ uso, quindi in esso avremo un elemento basico che è il calcio e un elemento acido che è il fosforo.
Non si tratta di dire quale sia la terapia migliore ma semplicemente di capire attraverso quali mezzi agisce una determinata strategia terapeutica, per meglio capire quale sia la strada più affine ai nostri bisogni.

Articolo a cura di MTB


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.