Sinfonia: Pratica di equilibrio con i 4 elementi alchemici


Come nel precedente articolo di cui suggerisco la lettura prima di questo, premetto che quanto segue per venire messo in pratica richiede alcune basi, per cui non è per tutti, ma sarà più accessibile a chi pratica Ricalibrazione Planetaria ®, o alcune altre discipline che aprono potenziali simili.

Abbiamo imparato a conoscere i 4 elementi alchemici, su un piano pratico, non psicologico o metaforico. Ora approfondiamo e mettiamo in cantiere un opera di riequilibrio degli stessi e vediamo cosa possiamo farcene e che benefici possiamo trarne.

Partiamo da una riflessione: Se gli elementi sono i componenti, i mattoni eterici, l’impalcatura su cui si regge ogni cosa, allora anche un organo è fatto di 4 elementi? Anche un sentimento? Anche un vissuto? Anche noi stessi come persone, quindi abbiamo un equilibrio qui ed ora dei 4 elementi e un equilibrio alla nascita dei 4 elementi che può essere differente?

Sia chiaro che ne parliamo quindi come di parametri del campo eterico, mutevoli e lavorabili, che non sono “archetipi” immutabili ma qualcosa su cui possiamo agire. E che non insegnamo ne pratichiamo forme medicina o psicologia.

Prendiamo come esempio l’emozione della rabbia. Metaforicamente la rabbia è un fuoco? Quindi in teoria potremmo trovare dentro l’emozione della rabbia un eccesso dissonante nell’elemento Focvs? E magari una carenza dissonante di un altro elemento? Che cosa succede se riequilibriamo la dissonanza nel Focvs? Che la rabbia svanisce? Oppure che alimentiamo la capacità di usarla come forza utile e non auto-distruttiva? Si, perché la rabbia può anche essere sana, tutto sta nel come e dove la incanaliamo. Ciò che chiamiamo dissonanza, è semplicemente pattume eterico nato da dolore, conflitto, attaccamenti, ecc.. La rabbia non è dissonante di per se, ma può esistere una rabbia molto dissonante e una rabbia con poca dissonanza, la rabbia è solo una re-azione ad un vissuto o ad una percezione. Una volta dissolta, deprogrammata, la dissonanza di quel vissuto cosa resta? Semplicemente ciò permette il ripristino della naturale consonanza del campo eterico su cui abbiamo praticato, come nell’esempio della rabbia il campo eterico di un emozione e quindi il nostro vivere quell’emozione. Nel nostro modello tutto è un campo, campo eterico. Ma procediamo con ordine.

Nell’esperienza precedente abbiamo conosciuto i 4 elementi? Bene, ora prendiamo un campo sul quale vogliamo sperimentare, questo può essere un vissuto come un conflitto attualmente presente nella nostra vita, oppure un organo, o ancora se conoscete la tradizione cinese un agopunto o un intero meridiano, o ancora un emozione come la rabbia accennata prima.

Nel caso di un evento o di un emozione, ma anche di un progetto, ovvero di qualcosa che non è materiale possiamo prenderci qualche minuto per ascoltarci e chiederci dove lo sentiamo nel corpo, ovvero quale organo o area fisica sta vivendo quell’evento o emozione. Fatelo senza usare la testa, evitate associazioni “logiche” come “sento la rabbia nel fegato”. Ma ascoltatevi e lasciate che il corpo parli con le sensazioni, perchè quella rabbia potrebbe essere accumulata e compressa praticamente ovunque non solo nel fegato.

Ora prendiamo fra le mani il campo eterico di quella cosa, qualunque cosa essa sia. Osserviamone i 4 elementi uno alla volta. C’è un elemento maggiormente in dissonanza? Che vi pizzica, che vi irrita, che vi da fastidio tenerlo fra le mani? E se non sentite niente va bene, anche il non sentire è un informazione (anche se ci sarebbe da approfondire).

Quindi procediamo con il riequilibrio, e per farlo sperimentiamo un campo informativo che abbiamo creato apposta per questa condivisione: (Sinfonia F-Aurea). Lo potete richiamare in modo molto semplice, il nome è la password e il campo è come un applicazione di un cellulare, o un programma che fai funzionare da un cloud.

Semplicemente tramite il nome lo indirizzi dove serve e il campo opera per riequilibrare ciò dove lo dirigi. Quello che ti serve è solo portare la tua osservazione su ciò che vuoi equilibrare. In questo caso prendi con le mani, come hai fatto prima l’elemento Focus di ciò su cui vuoi sperimentare, ad esempio la rabbia. Quindi richiamaci dentro  (Sinfonia F-Aurea). Che cosa succede?

Ora procedi con gli altri elementi, quindi richiama lentamente, ascoltandoti (Sinfonia F-Aurea) su elemento Aqva di ciò su cui vuoi sperimentare, e così via. Continua con l’elemento Aer, quindi concludi con l’elemento Terra.

Questa pratica può sembrare semplice ma in (Sinfonia F-Aurea) abbiamo protocollato una serie di forze eteriche e di funzioni anche abbastanza profonde, tutte dirette al far emergere la capacità di elaborazione e smaltimento della dissonanza, e il ripristino di ordine, armonia, consonanza, ritmo in ciò su cui viene portato. L’effetto ovviamente non è permanente, ma serve a ripristinare una fetta di capacità diciamo addormentate. Potrebbe essere utile ripeterlo più volte, osservando bene, in stato meditativo il processo di riorganizzazione eterica che avviene.

Questa esperienza si poteva fare in molti modi, e in Ricalibrazione Planetaria ® si procede sia praticando con campi informativi belli completi come questo, sia imparando a usare un set di funzioni in termini di Forze Eteriche associate ai Corpi Celesti, imparando quindi un linguaggio fatto di forze con le quali modulare da se gli effetti voluti.

Quanto ai 4 elementi questa era un esperienza sperimentale, solitamente in Ricalibrazione prendiamo in considerazione i 4 elementi quando si parla di armonizzazione eterica ambientale, cioè quell’insieme di pratiche dedicate a ripristinare l’equilibrio eterico di un luogo. Mentre sulla persona, su noi stessi ci concentriamo sull’attivare e nobilitare forze interiori di elaborazione e liberazione del vissuto, verso la riscoperta dell’essenza divina in noi stessi.


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.