The Vivaxis Connection


Tempo fa mi sono imbattuto in un libro in cui era citato fra i vari campi energetici planetari anche quello della Vivaxis, descritto come “il cordone ombelicale che collega il nostro organismo energetico a madre Terra”.

 

Le ricerche sulla Vivaxis si devono a Frances Nixon, un ricercatore canadese che negli anni 70 approfondì gli studi sulle energie sottili della terra. Le conclusioni di Nixon sono che:

 

La Vivaxis è un campo energetico di forma sferica. È una sorta di “cervello” di energia sottile che regola la nostra connessione diretta all’energia del pianeta Terra.

 

A differenza di altri campi energetici umani non è centrata su di noi come ad esempio il corpo aurico ma è radicata nel luogo dove abbiamo vissuto le prime settimane dopo la nascita.

 

È in grado di generare o meglio trasmettere energia sottile pura.

 

È collegata direttamente all’ombelico e al perineo.

 

Custodisce la memoria energetica di ciò che siamo e registra tutti i cambiamenti che avvengono in noi, fisicamente, emozionalmente e mentalmente.

 

Nixon sosteneva anche che una Vivaxis disturbata da energie ostili nel luogo dove risiede poteva influenzare negativamente la persona.

 

Dopo un iniziale scetticismo mi sono messo a sperimentare e la prima cosa che ho rilevato con stupore, tramite i metodi di indagine della Tecnica Energo Vibrazionale è che la Vivaxis esiste davvero ed è un campo energetico molto forte e facilmente rilevabile. Al che ho allargato la sperimentazione al Theta Healing® e per il momento oltre a confermare quanto detto da Nixon sono giunto a queste conclusioni:

 

Ogni persona ha una propria Vivaxis ed essa una volta attivata costituisce un canale di alimentazione personale – che trae energia dal pianeta terra. È una fonte di energia personale autonoma e duratura almeno quanto lo siamo noi.

 

Nella maggior parte dei casi la Vivaxis è dormiente e ha bisogno di essere attivata (in un altro articolo vi darò qualche dritta). Solo in alcune persone (operatori olistici di lunga esperienza) essa era pienamente funzionante.

 

Al suo interno è contenuta una copia di ciò che siamo, come una sorta di matrice originaria. A differenza di quanto afferma Nixon le informazioni (come i programmi inconsci) in essa contenuti sono spesso differenti da quelli della persona. Ad esempio per esperienza diretta su varie persone da me osservate l’informazione della presenza di alcune malattie (ovvero il programma malattia) presente nel corpo aurico e nei chakra era invece completamente assente dalla Vivaxis.

 

Quando la Vivaxis è attivata essa entra in risonanza diretta con la Cellula Madre, la nostra prima cellula, la quale custodisce tutte le memorie di ciò che siamo (è un concetto di Tecnica Energo Vibrazionale, da non confondere con la Cellula Master del Theta Healing® – esse hanno funzioni simili, ma ne parlerò in un altro articolo).

 

Tutti i chakra “inferiori” si attivano parzialmente – liberano congestioni (energie tossiche, bloccanti) e si ricaricano. L’effetto ha il suo apice nei chakra perineo e dell’ombelico (i chakra presi in esame dalla Tecnica Energo Vibrazionale differiscono da quelli tradizionali), come descritto da Nixon.

 

Netta pulizia energetica dell’intestino (del resto connesso al chakra dell’ombelico).

 

L’azione della Vivaxis è rilevabile in tutti gli strati dell’aura.

 

L’effetto dell’attivazione è paragonabile a quello che si ha in alcune zone del pianeta, luoghi di connessione naturali con l’energia della terra in cui ci sentiamo improvvisamente rilassati e calmi, entriamo in stato alfa e a livello energetico i chakra scaricano le congestioni che li bloccavano aumentando al contempo il nostro livello di forza.

 

Si forma negli esseri umani fra la 2° e la 6° settimana di vita del bambino ma tracce ne sono percepibili fin dall’ottavo mese di gravidanza e rimane radicata nel luogo fisico dove si è formata.

 

In alcuni casi (rari!) è condizionata dalle energie presenti nel luogo ove è radicata, oppure porta traccia di eventi vissuti nell’infanzia dalla persona – e se avete capito che strumento meraviglioso è il Theta Healing® allora sapete già come pulirla.

 

L’energia che si può ricevere dalla propria Vivaxis sembra – dico sembra – essere intelligente, ovvero di fronte ad una richiesta ad esempio di riequilibrio fisico va la dove serve – più volte sperimentando attraverso il Theta Healing® dopo aver attivato la Vivaxis per trattare un problema specifico mi veniva detto di farmi da parte e lasciar fare e potevo vedere chiaramente l’energia salire dalla Vivaxis e riportare equilibrio. Questo confermerebbe che le informazioni sul nostro stato energetico che essa custodisce sono nella maggior parte dei casi “pulite” e quanto più vicine a quelle della nostra matrice originaria. A parer mio vi è anche di più, vi è davvero una connessione profonda con lo spirito vivente del pianeta terra che attraverso di essa può agire in noi.

 

Per il momento chiudo qui, nel prossimo articolo qualche esperienza pratica e intanto se volete approfondire l’argomento:

 

The Vivaxis Connection di Judy Jacka. Facilmente reperibile in formato elettronico su Amazon. A mio avviso è piuttosto datato, contiene quasi soltanto nozioni di radiestesia e geopatie, valide ma che sono state aggiornate e largamente approfondite negli ultimi decenni da vari ricercatori.

 

http://www.metempyrion.org/vivaxis.html Un sito dove trovare quasi tutte le informazioni sulla Vivaxis contenute nel libro.

 

Circa i miei metodi di ricerca potete scoprire di più sulla Tecnica Energo Vibrazionale su questo stesso sito.

 

Manlio Di Donato


Informazioni su Manlio Di Donato

Manlio è un Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.